panorami mozzafiato nelle Alpi Apuane fra grotte castelli cave parchi 2 zone protette

panorami mozzafiato nelle Alpi Apuane fra grotte castelli cave parchi 2 zone protette


Home Le Grotte
Le Grotte delle Alpi Apuane

Le Alpi Apuane sono composte principalmente da rocce di origine calcarea, grazie alle quali l'acqua si è insinuata nelle profondità della catena montuosa dove ha dato origine a una vasta rete di cavità carsiche. Le grotte apuane sono a estensione verticale e si spingono nelle profondità delle montagne per centinaia di metri. Le più conosciute ed praticabili agevolmente ai visitatori sono la Grotta del Vento e l'Antro del Corchia.

LA GROTTA DEL VENTO
La Grotta del Vento, tra le più importanti grotte turistiche d'Europa, è localizzata sotto il monte Pania all’interno del comune di Vergemoli (Lucca).
I tragitti turistici sono 3, per la durata di 1, 2, o 3 ore, mentre due sono gli itinerari avventura.La Grotta del Vento L'itinerario di un'ora attraversa gallerie contraddistinte dalla grande quantità di concrezioni di svariati colori.
Il tragitto da due ore unisce il precedente percorso e continua discendendo di 75 metri per arrivare alla parte più bassa della grotta, attraversata da un piccolo torrente sotterraneo.
Il cammino da tre ore include i primi due percorsi oltre alla risalita di un pozzo verticale alto pressappoco 80 metri.
I tre percorsi sono forniti di camminamenti in cemento, corrimano e impianto elettrico.
I due percorsi avventura sono molto belli ma idonei solo a chi non soffre di vertigini.
Transitano su un grande pozzo munito solo di scale a pioli e corde di sicurezza ed il ritorno si realizza con una suggestiva calata nel vuoto.
La Grotta ha un dislivello di 120 metri per una lunghezza di 4500 metri.
Il solo ingresso noto è a 640 m sul livello del mare, ma certamente ne esistono altri diversamente non si spiegherebbe il forte vento che la contraddistingue, che può raggiungere i 40 km orari, dovuto al contrasto di temperatura tra interno ed esterno. La temperatura interna è tutto l'anno di 10,7 gradi centigradi.
Il sito ufficiale è www.grottadelvento.com.

ANTRO DEL CORCHIA
La Grotta Antro del Corchia è sul monte Corchia.
Antro della Corchia Il complesso carsico del monte Corchia è il più grande d'Italia e uno dei più estesi al mondo con più di 150 km di gallerie e cunicoli; ne fanno parte l'Antro del Corchia, l'Abisso Fighierà e l'Abisso Farolfi.
 La parte già esplorata dagli speleologi è di 75 km mentre la zona percorribile dai turisti è di 2 km circa.
L'Antro del Corchia fu esplorato la prima volta nel 1840 da Emilio Simi e prese il nome di Buca d'Eolo a causa del forte vento che soffia all'ingresso. La parte facilmente accessibile si conclude dopo poche decine di metri, e negli anni a seguire molte persone si avventurarono al suo interno come testimoniano le numerose scritte sulle pareti della grotta. Per esplorare la seconda diramazione si è dovuto attendere l'arrivo delle tecniche speleologiche più moderne. Ma solo negli ultimi decenni, per mezzo dell'avvento delle tecniche di discesa su corda, le diramazioni, i pozzi e le gallerie hanno assunto un'importanza notevole.
La grotta è stata aperta al pubblico nel 2001 ed è possibile visitare, grazie ad un tragitto attrezzato con passerelle, le zone più profonde dell'antro.
Il sito ufficiale è www.antrocorchia.it.

 
P.I. 01373010097 | Policy Privacy | Leggi Informativa Privacy
Joomla 1.5 Templates by Joomlashack